“GENITORI IN PRIMA LINEA” Parent coaching

L’obiettivo è quello di fornire la possibilità di intraprendere un percorso a sostegno delle famiglie che si trovano ad affrontare un momento critico del loro ciclo di vita o che necessitano di un aiuto nella gestione delle difficoltà quotidiane connesse all’educazione dei figli o a situazioni familiari più complesse.

Educare, infatti, è un’impresa complessa e non ci sono modelli che garantiscano a priori l’esito delle proprie azioni. Non esiste il manuale del perfetto genitore! La relazione che ogni genitore stabilisce con i propri

figli richiede lo sforzo di inventare giorno dopo giorno un modo nuovo ed efficace di star loro accanto ed aiutarli a crescere sereni.

Sostenere i genitori significa dare spazio alle loro incertezze, dar voce ai loro bisogni e cercare possibili risposte alle paure che in alcuni momenti sembrano bloccare ogni possibilità di cambiamento.

Per questi motivi ritengo utile strutturare un percorso dove le famiglie si sentano comprese e supportate nel poter ritrovare la fiducia nelle proprie competenze e nel far emergere le loro stesse risorse, con soluzioni concrete, adeguate e personalizzate alla specifica situazione.

Destinatari:

  • Diretti: la coppia genitoriale o il singolo genitore;
  • Indiretti: i figli, che beneficeranno dei risvolti positivi che il progetto apporta sui genitori;

METODOLOGIA

Il progetto “Genitori in prima linea” con il fine di aiutare i genitori ad affrontare e superare le difficoltà connesse all’educazione dei figli o alla gestione di altre criticità, si servirà di una tecnica innovativa chiamata PARENTCOACHING.

Tale metodologia si propone di potenziare le capacità e le attitudini dei genitori grazie all’aiuto del coach psicologo che, insieme ai genitori, li aiuterà nella definizione e nel raggiungimento del proprio obiettivo, attraverso la mobilitazione delle risorse e l’attuazione di strategie d’azione elaborate su misura per i genitori stessi.

La metodologia del coaching è focalizzata sulla soluzione ed è orientata verso il risultato (piuttosto che verso il problema); infatti il coaching è finalizzato a cambiamenti concreti e al miglioramento delle proprie capacità d’azione al fine di raggiungere gli obiettivi prestabiliti.

In sostanza, si tratta di un processo intenzionale e pianificato che si propone, attraverso il sostegno e il confronto strutturato, di aiutare i genitori ad imparare, migliorare e riconoscere le proprie competenze genitoriali (life skills education). D’altra parte, per i genitori, avere la possibilità di discutere e riflettere sulle modalità e sulle problematiche psicologiche legate alla crescita dei figli senza sentirsi giudicati può aiutarli a ritrovare la fiducia nelle proprie competenze e proprie loro capacità di problem solving.

L’obiettivo sarà quello di guidare il genitore, attraverso semplici domande ed esercizi di riflessione, a trovare il suo modo di essere genitore in vista di una migliore gestione delle problematiche connesse alla relazione con i propri figli.

CHI TIENE IL CORSO

ELISA SIMEONI

Parent Coaching

Sono la Dott.ssa Elisa Simeoni, lavoro appoggiandomi allo Studio Tartaruga – Centro “Mara Selvini Palazzoli” presso la sede di Brescia, specializzato in problematiche sia riguardanti l’aspetto personale che relazionale-famigliare.

Sono Psicologa, iscritta all’Albo dell’Ordine degli Psicologi della Lombardia (n° 20602), laureata in Scienze e Tecniche Psicologiche presso l’Università Cattolica di Brescia, ed in seguito, alla magistrale di Psicologia Clinica presso l’Università Cattolica di Milano, dove mi sono laureata con il massimo dei voti e con Lode. Attualmente sono in formazione come Psicoterapeuta alla Scuola di Specializzazione “Mara Selvini Palazzoli” ad orientamento sistemico-relazionale presso la sede di Brescia, mentre parallelamente, continuo ad approfondire le mie conoscenze nel settore legato alla promozione della salute e del benessere, attraverso corsi e seminari. Ciò mi permette di portare avanti la concezione di una psicologia non solo finalizzata alla riduzione e alla cura del disagio, ma che favorisca, altresì, lo sviluppo e il miglioramento di tutti quegli aspetti che consentono il buon funzionamento della persona, attraverso la mobilitazione e il potenziamento delle risorse e delle capacità personali.

L’intento che mi muove è quello di aiutare la persona a contrastare le proprie aree di fragilità sia personali che relazionali, valorizzando competenze e risorse; sostenere nell’individuazione e nel raggiungimento di obiettivi di cambiamento ed offrire supporto nello sviluppo di nuovi punti di vista e nella generazione di nuove possibilità; ma non solo. Per poter offrire un valido supporto nella gestione e nel superamento dei momenti critici della vita, l’approccio che abbraccio è quello sistemico-relazionale, basato sulla considerazione non solo della persona nella sua unitarietà, ma prestando attenzione anche alle relazioni e al contesto nei quali la persona vive o ha vissuto.

Sono in continua formazione e aggiornamento, determinata nell’offrire aiuto e supporto a tutte quelle persone che desiderano cambiare la propria condizione di vita o superare le proprie difficoltà personali o relazionali. Attualmente, le aree di cui prevalentemente mi occupo riguardano:

  • Disturbi d’ansia, insonnia e gestione dello stress tramite la messa in pratica di esercizi e tecniche meditative e di rilassamento;
  • Raggiungimento di obiettivi tramite il metodo coaching;
  • Crescita personale e rafforzamento dell’autostima;
  • Relazioni famigliari, sostegno alla genitorialità e problematiche relazionali

Con focus sia sul momento presente che passato.